FANDOM


Gli Iberiani sono una giovane razza originaria del pianeta Ibero, pianetino che si Orbita intorno alla stella Owoxia, nella zona centrale del Braccio di Perseo.

SISTEMA PLANETARIO

La stella Owoxia ha circa 3,251 miliardi di anni, è una stella del tipo Nana Arancione, quindi un po' più piccola e fioca del Sole. Intorno a Owoxia orbitano 5 pianeti, in ordine di distanza dalla stella:

* Celamanteos: pianeta più interno, è un pianeta piccolo, con un'atmosfera estremamente rarefatta e temperature che possono arrivare a 870 °C, sufficienti a creare laghi e fiumi di metalli fusi sulla superficie, il pianeta è di grado T0. * Mementus: secondo pianeta dalla stella, è più massiccio e ha un'atmosfera più densa, molto simile a Venere, con temperature che sfiorano i 490°C, anch'esso è di grado T0. * Gemini: grande pianeta roccioso con una densa atmosfera, Nonostante la sua vicinanza a Owoxia, la stella è più debole del Sole, e questo fa si che Gemini si trovi appena all'interno della zona abitabile, il pianeta ha una temperatura media di 65°C, ed è di grado T1. * Ibero: il pianeta si trova nel bel mezzo della zona abitabile, è di rado T3 ed ha una temperatura media di 26°C, il pianeta è appena più grande della Terra, e questo fa si che la gravità sia leggermente più forte. * Odinex: l'unico gigante gassoso del sistema di Owoxia, è più grande di Giove e possiede dei luccicanti anelli e possiede una grande luna, cioè Mementom. Una luna estremamente fredda, ricoperta da uno spesso strato di ghiacciai, la luna è di grado T0, anche se sotto i ghiacciai si estende un grande oceano ricco di vita. Owoxia è più piccola del Sole, e questo fa si chè vivrà più a lungo, si stima che se il Sole ha un ciclo vitale di circa 10 miliardi di anni, Owoxia avra una vita di circa 16 miliardi di anni, quindi in questo periodo Owoxia e i suoi pianeti sono molto giovani rispetto la Via Lattea e l'Universo.


ANATOMIA E FISIONOMIA DEGLI IBERIANI

Gli iberiani, il cui nome scientifico è Hiberienses Interfectrix Sapientes, sono creature alte 1,60 metri, hanno l'aspetto di grandi insetti a sei zampe, con una bocca con tre grandi uncini, 6 occhi compositi e due grandi antenne che partono dal retro della testa, le due zampe anteriori sono lunghe e terminano con una mano a 5 dita, il secondo paio di zampe è molto corto e terminano con una mano dove le dita si sono fuse in un unico grande dito uncinato, le zampe posteriori sono molto lunghe, e simili a zampe di un uccello, che terminano con 2 dita molto lunghe. Gli Iberiani sono coperti, proprio come gli insetti , da centinaia di peli sensoriali, concentrati soprattutto sul capo e lungo la schiena, gli Iberiani sono carnivori, che verso la fine della loro fase evolutiva si trasformarono in Super predatori.


WARNING: Gli storici iberiani, per pura comodità, decisero di adottare 2 differenti calendari:

* Il primo calendario (detto anche calendario Prespeces) è usato soprattutto dagli scienziati, questo calendario è usato per misurare il tempo che va dalla nascita di Ibero fino alla comparsa degli Iberiani sul pianeta. * Il secondo (detto anche Inspeces), più usato, inizia con la comparsa degli Iberiani e continua tutt'ora, è il calendario ufficiale dell'Impero Iberiano.


EVOLUZIONE (utilizzo del calendario Prespeces)

1) FASE CELLULARE

Circa 4 miliardi di anni fa un'esplosione di supernova fa collassare una nebulosa stellare, dando vita alla stella Owoxia, in circa 300 milioni di anni dal disco protoplanetario si formano 13 pianeti, che nei successivi 150 milioni di anni avrebbero dato vita al sistema di Owoxia odierno, dopo un grande impatto che diede vita alla luna di Ibero, Canimede, iniziò il calendario iberiano, partendo dall'anno zero. Nell'anno 3000000 mila D.C. (dopo la creazione) gli oceani si sono formati sulla superficie di Ibero, e dopo un'intenso sciame meteorico arriva anche la vita, tra le miliardi di specie si trova un piccolo micro-organismo, il cui nome scientifico è Perdentium Antecessor, questa creatura nasce come un batterio chemiosintetico.

Nei millenni successivi questi microrganismi consumarono le sostanze nutritive disciolte negli oceani primordiali, inizio allora una “corsa agli armamenti evolutivi”, facendo iniziare la competizione e la selezione naturale tra i microrganismi. I Perdentium Antecesssor si divisero in varie specie, tra cui quella più importante fu la Predentium Postecessoris, armata di aguzzi aculei e grande bocca, il Postecessoris era un carnivoro e dovette vivere in un ambiente supercompetitivo, che porto alla sua evoluzione in forme più evolute e aggressive.

Nell'anno 2'400'000'000 D.C: Il successore del Postecessoris, denominato Primo Orbeiberens è un carnivoro/saprofago simile ad un grande scarafaggio esopode che vive vicino le barriere coralline, questa creatura è capace di sopravvivere per alcune ore sulla terra ferma.

Nell'anno 2'500'000'000 D.C: L'Orbeiberens si è continuato ad evolvere, si è adattato a vivere sulla terra ferma stabilendosi nelle foreste tropicali di Ibero, da grande scarafaggio si è evoluto in una creatura simile ad un piccolo dinosauro, con 4 zampe anteriori e 2 posteriori, ha evoluto anche una lunga coda per controbilanciare il peso, queste creature sono capaci di arrampicarsi sugli alberi, per difendersi dalle creature epiche che si aggirano sul pianeta, questa creatura venne denominata Hyberiosaurus Mexicefalus

Nell'anno 2'900'000'000 D.C: Le temperature medie iniziarono a scendere a causa di una brusca diminuzione di attività geologica, che diminuì la percentuale di gas serra nell'atmosfera, si formarono grandi calotte polari , i deserti e le foreste tropicali sparirono, sostituite da foreste di alberi resistenti al freddo, e le savane torride lasciarono il posto a fredde steppe e tundre, le foreste tropicali dove viveva il Mexicefalus divennero delle fredde foreste, e si dovette rapidamente adattare alle creature provenienti dal Nord che gia da milioni di anni vivevano in quegli habitat, scesero anche le creature epiche del Nord, simili a grandi mammiferi con folte pellicce per resistere al freddo, queste si scontrarono con gli Epici delle latitudini più basse, che vivevano di stenti a causa del freddo, questo portò ad una “super competizione” tra creature Epiche.

Nell'anno 3'070'000'000 D.C: Il freddo continua, in questi milioni di anni il Mexicefalus evolvette una folta pelliccia non di semplici peli come quelli dei mammiferi, ma di “peli sensoriali” come quelli degli insetti terrestri.

Nel frattempo le creature Epiche hanno continuato la loro “guerra evolutiva”, si concluse con la nascita di una nuova famiglia di creature, nata dalle creature epiche, queste nuove creature vennero chiamati Titani (o Creature Titaniche), queste creature spaventose erano 10 volte più grandi di una creatura Epica, potevano raggiungere anche i 300 metri di altezza, queste creature, tutte carnivore, crearono devastazione su tutto il pianeta, provocando la prima gigantesca estinzione di massa.

Nell'anno 3'100'000'000 D.C: Il freddo perdura, e circa il 90% di tutti gli animali si sono estinti, sterminati dai Titani, lo sterminio ebbe però un'aspetto positivo, infatti molti Titani morirono di fame, mentre altri si adattarono e andarono in un profondo letargo, aspettando che il pianeta si ripopoli.

Nell'anno 3'200'000'000 D.C: La bassissima attività geologica fece interrompere l'attività tettonica, i continenti sono gli stessi da milioni di anni, in questo grande arco di tempo le montagne sono state continuamente erose e la linea della costa è avanzata di 100 Chilometri, collegando terre prima separate dal mare.

E' in questo periodo che le temperature arrivano al loro minimo storico, ai poli in inverno le temperature arrivano a -100 °C, le calotte polari sono arrivate fino ai tropici, il livello del mare si è abbassato e l'erosione delle coste si è arrestata.

Con questo clima ancora più rigido molte specie di alberi si sono estinte, e le poche rimaste sopravvivono nell zone equatoriali e tropicali più calde, i Mexicefalus si sono evoluti in una specie di grande insetto arboricolo, simile per alcuni aspetti ad una scimmia, mantenendo comunque l'aspetto base di un insetto, questa nuova specie, denominata Hyberiosaux Yelicefalis, vive nelle fredde foreste a confine con le calotte polari, nelle zone tropicale, nonostante la grande estinzione gli Yelicefalis sono rimasti superpredatori, cacciando le creature evolutesi dopo l'estinzione.

Anno 3'230'000'000 D.C: finalmente l'inattività geologica si interrompe con un'immensa esplosione di energia che spacca in due il pianeta, la nascita di una nuova faglia che immette nell'atmosfera enormi queantità di gas serra, nel corso di pochi milioni di anni le temperature medie passano da -50° a 35°C, le calotte polari si sono completamente sciolte rialzando il livello del mare, i continenti, per i primi 200 mila anni, procedono a grande velocità, fino a 1 metro l'anno, causando fortissimi terremoti. Questi catastrofici cambiamenti geografici, geologici e climatici portarono la vita in una nuova grande estinzione, la seconda che il pianeta ha vissuto dopo la sua formazione.

Gli Yelicefalis, trovandosi ai tropici, si ritrovarono a dover fronteggiare un clima molto più caldo, la foresta boreale lasciò posto a una torrida savana. Molte sottospecie evolutesi dai Mexicefalus si estinsero, mentre gli Yelicefalis si adattarono a vivere a terra, diventendo bipedi.

Anno 3'245'000'000 D.C: Gli Yelicefalis sono diventati creature terricole, il secondo paio di zampe anteriore si è accorciato notevolmente, mentre le zampe posteriori si sono adattate a sorreggere il peso del corpo, la nuova specie è detta Hiberienses Horrudus Erectus.

Questa specie ha ereditato dai suoi antenati l'aggressività per sopravvivere in un ambiente supercompetitivo come il pianeta Ibero, questa aggressività ha portato l'Erectus a sviluppare le sue capacità cognitive, fino a quando nel corso di 3 milioni di anni l'Erectus si evolve nell'Hiberienses Interfectrix Abilis, capace di creare attrezzi e molto aggressivi, in pochi millenni riuscirono a conquistare il fuoco e la carne cotta aumenta esponenzialmente la loro capacità intellettiva.

Anno 3'250'000'000 D.C: L'Abilis nel corso di 5 milioni di anni aumenta a dismisura le sue capacità intellettive, fino a divenire Hiberienses Interfectrix Sapientes.


2) FASE TRIBU' (utilizzo del calendario Inspeces)

Anno zero: Gli iberiani si evolvono nel continente più grande del pianeta, chiamato Prospecx, il continente si estende dalla fascia equatoriale fino qusi al polo Sud di Ibero, gli Iberiani si sono evoluti nelle zone tropicali, divenute in pochi milioni di anni delle secche savane, costringendo gli antenati degli Iberiani a scendere al suolo e adattarsi al nuovo clima.

Successivamente gli Iberiani si diffusero su tutto il pianeta, grazie stretti o isole di collegamento.

Gli Iberiani si sono evoluti durante la seconda grande estinzione di massa, provocata dal repentino ell'attività geologica di ibero, facendo uscire il pianeta da una tremenda glaciazione durata circa 300 milioni di anni, un periodo lunghissimo che provoco, nel complesso, l'estinzione del 93% di tutta la vita del pianeta, però le grandi estinzioni permettono a nuove creature di occupare le nicchie ecologiche lasciate vuote, è questo quello che fecero i primi Iberiani, diventando i superpredatori di ogni ecosistema con cui entravano in contatto.

Anno 500: Gli Iberiani, ancora nomadi, migrano verso Nord, entrando in contatto con climi più temperati, nella loro migrazione vennero a contatto con svariate razze intelligenti.

Anno 1000: Gli Iberiani, nella loro migrazione verso nord, rimasero intrappolati in tra i territori di altre 5 specie senzienti, gli iberiani allora divennero sedentari, creando un grande villaggio nel bel mezzo dei villaggi delle altre 5 specie senzienti.

Anno 1200: Il villaggio Iberiano sviluppa fin da subito la scrittura, permettendoci di sapere bene la loro storia.

Gli Iberiani, capitanati da Memento I, svilupparono molto le loro tecniche di guerra, creando asce, lance, archi e mazze, adatte alla caccia, e soprattutto alla guerra, Memento I avveva già preso di mira il villaggio degli Xeloruidi, razza derivane da creature simili a dei polipi che si stabiliromo sulla costa, gli Xeloruidi infatti avevano accesso al mare, una fonte di cibo ma sopratutto uno sbocco per future colonizzazioni.

Gli Xeloruidi erano creature senzienti, ma il loro sistema nervoso era più primitivo rispetto quello Iberiano, le loro capacità creative e cognitive erano inferiori a quelle Iberiane, inoltre gli Xeloruidi comunicavano tramite il cambio di colore della pelle, tramite cellule dette cromatofori, capaci di cambiare colore molto rapidamente; questo sistema era poco pratico sulla terra ferma.

Anno 1203: Memento I decide di attaccare il villaggio degli Xeloruidi, la guerra porta alla morte di circa 25 Iberiani, mentre gli Xeloruidi vennero sterminati, il loro villaggio depredato e la loro culura distrutta.

Gli Iberiani erano istintivamente portati alla guerra e all'annientamento del nemica, a causa dell'elevata pressione evolutiva che subirono nelle prime fasi della loro evoluzione, nonostante questo la loro elevata intelligenza gli permise di capire che, in caso avessero incontrato un nemico più forte, non avrebbero potuto attaccarli direttamente, ma bensì usare la neonata diplomazia.

Anno 1023: Memento II, più diplomatico del padre, entra in contatto con i Celafanti, una razza che viveva nelle zone più a Nord.

I Celafanti erano creature alte circa 2,3 metri, ricoperti da una folta pelliccia, avevano 4 arti e una lunga coda prensile, la loro intelligenza era abbastanza scarsa, ma erano estremamente muscolori, rendendo impossibile per gli Iberiani l'approccio aggressivo.

Memento II decise allora di entrare nelle grazie del sovrano dei Celafanti, cioè Juberyin.

Anno 1030: Gli Iberiani e i Celafanti si allearono, iniziando uno scambio culturale ed economico.

Anno 1069: Un meteorite cade a circa 100 chilometri dal villaggio iberiano, per circa 10 mesi il clima cambiò drasticamente e le temperature si abbassarono molto, gli Iberiani e i Celafanti sopravvissero, ma un'altra razza senziente che vivevano più a Sud non sopravvissero; gli Iberiani fecero un altro passo avanti verso la conquista del mondo.

Anno 1071: Gli effetti della caduta del meteorite vanno a scemarsi, e le temperature medie planetarie si rialzano a livelli normali, gli Iberiani, capitanati da Memento III, decide di stringere un'alleanza con l'ultima specie, i così detti Subienti, razza molto bassa, ma estremamente intelligente.

Memento III riuscì ad allearsi con i Subienti per annientare i Celafanti, così da liberarsi dall'unica rilevante minaccia alla loro espansione.

Anno 1073: I Celafanti si rifugiarono nelle foreste del Nord, considerati poco più che animali, successivamente entrarono nella leggenda come creature occulte e misteriose.

Anno 1090: Una nuova guerra coinvolge i Subienti contro gli Iberiani, la guerra vide la vittoria, se pur di poco, degli Iberiani, grazie alle loro avanzate tecnologie belliche, come le spade, asce, dardi avvelenati e la polvere da sparo.

Ora gli Iberiani hanno la possibilità di diffondersi su tutto il pianeta, e in circa 1000 anni su tutto il pianeta si diffondono gli Iberiani, che entravano in una nuova epoca.

PROSSIMAMENTE LA STORIA DURANTE L'ETA CIVILTA' E SPAZIO

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.